GDR Pokemon Speciali

I Capital Underdogs vincono alla Desafio VCL: e ora?

Capital Underdogs Desafio VCL vittoria

Fare un semplice articolo sulla vittoria dei Capital Underdogs alla Desafio VCL (campionato a squadre di Pokémon VGC), essendo io il capitano, sarebbe oltre che superfluo anche un pelino di parte, ma un pelino eh! Oggi quindi non parleremo del risultato in sé, nel senso che sì verrà trattato ma non come vittoria fine a sé stessa.

Le conseguenze di questo risultato infatti si stanno già manifestando, ed è con un sincero sorriso in volto che scrivo queste parole. Perché la rivoluzione della quale parlavamo nemmeno un anno fa, alla nostra fondazione, è già arrivata!

Capital Underdogs: un progetto atipico

Nel caso non ci conoscessi, permettimi una piccola presentazione. Noi Capital Underdogs siamo un team eSportivo di Pokémon VGC, ma non nasciamo per essere il migliore team del mondo o per essere “i più fighi”. La nascita dei Capital Underdogs ha radici ben più profonde, che potrebbero essere riassunte con la voglia di riportare competizione, e dignità, nella categoria a squadre del VGC Pokémon italiano e non!


Per quanto il VGC Pokémon sia un gioco competitivo 1 contro 1, e quindi di base non preveda il concetto di squadre, è anche vero che ha tutta una fase di preparazione dietro. Studio del meta, building di team competitivi e tonnellate di testing. Tutte le parti di questa preparazione possono trarre grande vantaggio dall’essere svolte in team, con persone che possono aiutarci a migliorare noi stessi e i Pokémon che scegliamo di giocare (con magari qualche dritta di building o qualche suggerimento su una strategia). Dopodiché ovviamente, una volta che si inizia un torneo, ognuno per sé e che vinca il migliore!

Non solo allenamento però, team come noi Capital Underdogs possono prendere parte ad iniziative parallele al circuito di VGC Pokémon classico, come appunto tornei a squadre. La Desafio VCL non è altro che il più grande e prestigioso di questi tornei, motivo per il quale questa vittoria ci inorgoglisce parecchio, ma non è realmente questo il punto.

Capital Underdogs Desafio VCL vittoria master cup
Partiti dai playoff e finiti in finale vincendo contro la prima della classe! Fonte (Desafio LATAM)

Vincendo alla Desafio VCL non abbiamo dimostrato solo di essere in gamba, abbiamo dimostrato che giocare di squadra nel VGC funziona! Aiuta a migliorare, aiuta a prepararsi e dà l’occasione di competere in tornei a squadre di prestigio, magari arrivando anche a vincerli. Ed è questa la vera rivoluzione, perché moltissimi giocatori italiani ora si stanno mobilitando per formare le loro squadre! Mentre altri, come i ragazzi del Team Aqua, hanno deciso di tornare a mettersi in gioco come team dopo moltissimi anni di inattività in quel senso (dai tempi del Singolo praticamente). Tutto questo, ovviamente, in occasione della Desafio VCL 2 che partirà a Settembre.

Sarebbe successo lo stesso se noi Capital Underdogs non fossimo nati e non avessimo vinto la prima edizione? Può darsi, sarebbe un pelino arrogante dare per scontato il contrario a priori, però al momento è impossibile negare il ruolo che abbiamo avuto in tutto questo. Un risultato frutto non solo della nostra bravura come giocatori, ma anche di mesi e mesi di social media managing e di comunicazione della nostra visione, di cosa volevamo ottenere e di cosa, alla fine, abbiamo ottenuto.

Cosa ci aspetta in futuro? Tante cose, molte ancora “top secret” mentre per le prossime sarà sufficiente aspettare ancora un po’. Per ora testa al Mondiale di Londra e, successivamente, alla Desafio VCL 2. Abbiamo un titolo da difendere, e non lo cederemo tanto facilmente!



Cosa ne pensi? Dicci la tua con un commento se ti va! Ricordati di seguirci su Instagram per non perderti i prossimi speciali, trovi uno degli ultimi usciti cliccando qui sotto!

Chi l'ha scritto?

Alessio Fuscà

Videogiocatore incallito da 17 anni, gioco al VGC di Pokémon dal 2017 e sono alla mia seconda qualificazione ai Mondiali di seguito. I videogiochi sono la mia passione e nella vita faccio il Game Designer come lavoro principale.